Protesi discali

La patologia degenerativa del disco intervertebrale è costituita dal progressivo venir meno delle caratteristiche del disco intervertebrale: l'assorbimento dei carichi statici e dinamici; il movimento intervertebrale. Analogamente e quanto detto nel capitolo relativo alle Discopatie lombari post intervento per ernia discale lombare, in presenza di sintomi clinici che non si risolvano con trattamenti conservativi, la risposta terapeutica è chirurgica ed è stata per molti anni l'artrodesi vertebrale (lcioè a fusione tra loro di due o più vertebre contigue).

Analogo discorso può essere fatto per quanto concerne la patologia degenerativa del disco intersomatico cervicale. L'abolizione chirurgica del movimento intervertebrale ha dimostrato (a livello cervicale come a livello lombare) di essere motivo di sovraccarico dei dischi contigui.

Da circa dieci anni si è affacciata una nuova opzione di trattamento, costituita dalla sostituzione protesica dei dischi intervertebrali. che ha consentito di ovviare a questa eventualità. Questa opzione (sostituzione di un'articolazione con una protesi) ripercorre, pur nella sua particolarità, la medesima strada percorsa, circa 50 anni or sono, dalla Chirurgia delle patologie degenerative dell'articolazione dell'anca. Se oggi quest'ultimo intervento può essere considerato di routine, non va dimenticato come le protesi d'anca di oggi abbiano subito una notevole evoluzione (rispetto a quelle di 50 anni or sono), che consente un più ampio utilizzo ed una più lunga vita delle protesi impiantate.

Protesi Cervicali

Il primo modello di protesi utilizzato, e quello che a tutt'oggi ha il maggiore utilizzo ed il più corposo follow up,  è la protesi di Bryan (Fig. 1), che consente, oltre al ripristino della motilità intervertebrale, anche l'assorbimento dei carichi. Altri modelli, apparsi più recentemente, non sono caratterizzati da questa peculiarità (Prestige, Discover, ProDisc C, etc.).


Fig. 1 Bryan Prestige Discover

Protesi Lombari

Attualmente esistono tra modelli di protesi discali lombari, Maverick (Fig. 2), Prodisc (Fig. 3) e Charitè (Fig. 4). 

 protesi Prodisc charite
Figura 2 - Maverick Figura 3 - Prodisc
Figura 4 - Charitè

CHIRURGIA DEL RACHIDE
Via Giustiniani, 2 - 35128 Padova
Telefono: 049-8213367 - 049-8213370 Fax: 049-8213366
E-mail: chirurgia.rachide@sanita.padova.it

Edificio di Ortopedia
Reparto: 2° piano ala est
Ambulatori divisionali: piano terra ala est
Direzione e Segreteria: 1° piano ala est.